Putin chiude Memorial e la Farnesina si “preoccupa”. Non regaliamo questa vittoria a Mosca

di Carmelo Palma –

Ieri il regime putiniano, con una decisione della Corte Suprema, ha sciolto Memorial, l’organizzazione in difesa dei diritti umani e contro i crimini politici in Russia fondata da Andrej Sacharov nel 1989. Il regime putiniano rivendica così apertamente la propria continuità con il regime sovietico, di cui, come dimostra la vicenda ucraina, ha raccolto le ambizioni imperiali e sfida l’opinione pubblica occidentale – e in particolare i Paesi europei – a rassegnarsi alla realtà di una Russia nemica della libertà e dello stato di diritto, dentro e fuori i propri confini.

Il successo o meno di questa operazione dipende in primo luogo dalla risposta che quest’atto premeditato di violenza politica riceverà dall’altra parte del “muro” che Mosca ha nuovamente edificato tra il mondo libero e l’area di influenza russa. La reazione del governo italiano non è stata insufficiente, ma letteralmente ridicola e umiliante. Questo è il comunicato ufficiale (e prudentemente anonimo) della Farnesina.

“L’Italia esprime profonda preoccupazione per la decisione della Corte suprema russa di chiudere l’ONG russa Memorial International, la cui opera è fondamentale per conservare la memoria del passato, in linea con i principi di libertà fondamentali sostenuti dal Consiglio d’Europa.”

Insomma, l’Italia non condanna, non esprime scandalo e riprovazione, non annuncia l’impegno per impedire che le verità disseppellite sui crimini politici in Russia prima e dopo la fine dell’Urss tornino a essere nascoste sotto il tappeto delle cortesie diplomatiche. L’Italia rappresentata da Di Maio si “preoccupa profondamente” e dopo si lava altrettanto profondamente le mani della questione. L’Italia impersonata da Salvini e Meloni, con amicizie solide al Cremlino, prudentemente tace

Pensiamo che altri all’interno delle istituzioni parlamentari e di Governo debbano avere una reazione diversa, più adeguata e più degna delle ambizioni dell’Italia e a loro facciamo appello con questa petizione.

Lascia un commento





Schermata 2022-01-26 alle 09.29.10

La politica che produce declino. Il ritorno dello spread, il ritorno della realtà

Di Maio

Onorificenze agli uomini di Putin. Di Maio schiera l’Italia con Mosca

DE-ROMANIS_Veronica-e1624607476545

Ha ragione Veronica De Romanis, sul Mes l’Italia continua a sbagliare