Caro bolletta, ecco gli errori che stiamo pagando

di Emanuele Pinelli –

Perché l’energia ci sta costando così tanto? Perché l’Italia ha scelto di dipendere dalle importazioni di metano. Perciò, quando la domanda globale di metano è altissima e l’offerta è scarsa, come in questi mesi, siamo costretti a pagarlo molto di più. Nonostante questa ovvietà, ogni tentativo di dotare il Belpaese di fonti di energia alternative e autonome è stato sabotato. 

20 parchi eolici marini, 14 centrali solari termodinamiche, 150 biodigestori, centinaia di ettari di fotovoltaico, il nucleare, le piattaforme nell’Adriatico: non si è salvato niente dal fuoco incrociato di Regioni, Soprintendenze, ricorsi al TAR e comitati del No. E siamo pronti a scommettere che anche l’idrogeno farà la stessa fine. 

In fondo, si pensava, “che ci costa protestare?” Che cosa ci si perdeva, a imbalsamare il paese così come era uscito dal ‘900 senza toccare più nulla? Adesso lo sappiamo.

Gli stessi che per anni vi hanno parlato di un fantomatico scontro tra l’ambiente e gli interessi economici, con i loro “No” a qualsiasi nuovo impianto stavano danneggiando insieme l’ambiente e i vostri interessi economici. Dicevano di salvare il mondo, e in effetti un mondo lo stavano salvando: quello del gas russo e del caro-bollette.

Lascia un commento





Schermata 2022-01-26 alle 09.29.10

La politica che produce declino. Il ritorno dello spread, il ritorno della realtà

Di Maio

Onorificenze agli uomini di Putin. Di Maio schiera l’Italia con Mosca

DE-ROMANIS_Veronica-e1624607476545

Ha ragione Veronica De Romanis, sul Mes l’Italia continua a sbagliare